Meteo

BENE, MA QUESTO È SOLO UN PRIMO PASSO!

20 Novembre 2020 (08:15) in Dal Presidente | Stampa Stampa

La grande mobilitazione dell’associazionismo venatorio, con in prima linea la Libera Caccia, ha cominciato a dare i suoi frutti.
Il Ministero dell’Interno, infatti, tramite i Prefetti, ha finalmente accolto le nostre legittime richieste consentendo che, anche nelle cosiddette zone a rischio per la pandemia da Coronavirus, venisse riaperta l’attività venatoria per il contenimento del cinghiale.
Questo primo provvedimento sgombra definitivamente il campo dalle infondate lamentele della galassia animalista e anticaccia e conferma, con grande autorevolezza, l’importanza sociale della caccia nella gestione di moltissime specie problematiche.

Testo completo

6 commenti

  • Il 20.11.2020 13:34, antonio ha scritto:

    Caro Presidente, si sono d’accordo, ma a quanto pare si continua a fare distinzioni tra federazioni, tra cacciatori, tra cacce di seria A e B. Va bene il comunicato, ma vedo da parte di tutte le componenti interessate all’attività venatoria , l’interesse solo e specifico per la caccia al cinghiale, perché considerata come “unica leva” nei confronti di mondi che vedono la caccia come il male assoluto, per poter aprire, seppur parzialmente, l’attività venatoria. Io sono un vostro assicurato, da lungo tempo, ma credetemi, quanto dico che tra i “pennaioli” c’è parecchio malcontento. Non capiamo le differenze, ci chiedono di non assembrarci e poi vediamo la caccia al cinghiale (fatta a squadre) di poter esercitare, solo con la scusa di caccia a specie invasiva. Non sono contro la caccia al cinghiale, per me tutte le cacce hanno pari dignità. Ma credo che, la problematica vada risolta, impostando il discorso sulla sicurezza di poter espletare un’attività “sicura” come qualsiasi altra attività sportiva, ludica, ecc…., fatta in solitaria e in luoghi all’aperto. Purtroppo i cacciatori di tutta Italia vedono ancora oggi, fuori Bar, vecchietti assembrati a bere caffè d’asporto o seduti su panchine a bere birre d’asporto, oppure per fare un esempio sportivo, ciclisti in giro singolarmente a fare sport; tutto questo anche in regioni fascia rossa. E’ poi quando c’è da permettere/autorizzare attività come la caccia, vengono a galla le ataviche contraddizioni che circondano questa nostra passione. Vorremmo poter esercitare solo la nostra passione nel solo periodo previsto dalla legge. Spero nella futura unione delle varie associazioni, da Lei auspicato, perché come dice Lei la caccia è Unica, ma credetemi quando dico che la percezione reale tra i “cacciatori di penna” è molto diversa da quella che ci viene raccontata. Le auguro buona giornata, buon lavoro e un Augurio per le prossime feste Natalizie che portino un po’ di felicita e serenità in tutte le case degli Italiani, cacciatori e non, auspicando che questo brutto periodo possa diventare solo un ricordo, Un amico cacciatore di Libera Caccia.

    • Il 20.11.2020 16:53, Matteo Tacchini ha scritto:

      non abbassiamoci a umili servitori!
      O tutti o nessuno!
      sarebbe la nostra condanna prestarci alle operazioni di controllo, quando neanche queste saranno richieste sarebbe finita per tutti. Spero che le Associazioni tutte, comprese la mia associazione ANLC combattino per la riapertura di tutta la caccia. Caccia che ricordo NON è attività sospesa dal DPCM e quindi praticabile in tutto e per tutto!!!!

      • [...] così come aveva fatto il presidente nazionale Anlc Paolo Sparvoli, invita il mondo venatorio a non cedere a divisioni di alcun genere: “Non ci sono [...]

        • Il 27.11.2020 11:46, antonio ha scritto:

          Capiamo tutto, ma le divisioni le stanno facendo, con le proposte proprio le federazioni e le associazioni, perche se andiamo a contrattare usando la leva “cinghiali” per ottenere solo la riaprertura della caccia a questa specie invasiva, siete voi i9n primis a dividere i cacciatori, non con le parole ma con i fatti. Si apre se si va tutti altrimenti, nessuno, anche in virtu di questo eventuale dcpm che prevede l’apertura per la pesca e non per la caccia. Unità è una parola che non da adito a molteplici significati, ma “uno ed uno solo” tutti uniti. Qualora non dovessero sentirci da questo orecchio allora si fa ricorso al Tar “uniti”, e si richiedono il rimborso o lo storno delle cifre di euro gia versate, a cominciare da quelle assicurative, perche bisogna dare il buon esempio. Ma in tutto questo siamo in ritardo gia di un mese di caccia e che è andato a farsi benedire. Buona giornata

        • Il 22.11.2020 19:49, Alberto Nobili ha scritto:

          Mi associo a quanto detto da Antonio, giuste tutte le sue osservazioni. Vorrei soltanto aggiungere, che noi “pennaioli” siamo purtroppo quelli che ci rimettono sempre le “penne”. I cinghiali, ci sono sempre (anche dentro le città), le beccacce invece, oggi ci sono (forse), domani non ci sono e quindi, ogni lasciata è persa, e questo vale per tutti gli altri pennuti migratori. I fagiani, stanziali fra pochi giorni, non si potranno più cacciare. Pertanto il “problema”, quando verrà risolto (se verrà risolto), sarà troppo tardi e noi nel frattempo, ce lo prendiamo in quel posto. Voglio dire inoltre (giusto perché si comprenda), come siamo combinati noi cacciatori, che quel poco territorio che ci è rimasto (leggi ATC), è occupato in buona parte, da cavallerizzi che ti sbucano da tutte le parti, mountain bike, motocross, Quod, appassionati di parapendio che ti volteggiano sopra alla testa e non so quant’ altri cercatori di funghi o di castagne e nessuno di questi, pagano per invadere sponde di fiumi, campagne e boschi, mentre noi cacciatori paghiamo (come diceva Totò, “e io pago, e io pago”) per poi, non mi ripeto, l’ho detto prima. Chiudo domandando? ma solo per i cinghiali si deroga ai fini del contenimento, mentre per gli storni questo non vale? Saluti a tutti i cacciatori e un po’ meno alle associazioni venatorie. Alberto.

          • Il 26.11.2020 18:49, antonio ha scritto:

            qualcosa si muove al 20 novembre, ma cosa aspettiamo a fare fatti……mahhhhh

            (Obbligatorio)
            (Obbligatoria, non verrà pubblicata)
            Utenti online
            » Articoli: 2,592 - Pagine: 199 - Commenti: 5,177 - Commentatori: 998 «
            ♠ © 2013 A.N.L.C.   Tema ANLC® (4.0) di Kiele™ ♥