Meteo

Elezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regia

8 Gennaio 2018 (19:12) in ANLC Informa, Ufficio Stampa | Stampa Stampa

Far riflettere la politica sul suo fallimento nelle questioni ambientali e suggerire nuove linee di azione, difendere la ricchezza culturale del mondo rurale e agricolo, tutelare il peso economico e industriale del settore venatorio, la sua cultura e il suo ruolo sociale, controbattere alle falsità del mondo animalista. Questi alcuni degli obbiettivi che si è dato il mondo della caccia per il futuro. Primo banco di prova le prossime votazioni.


 

Testo completo

5 commenti

  • Il 10.01.2018 14:39, LUCAS ha scritto:

    Ok MI STA BENE ma vogliamo i nomi e cognomi e i PARTITI per sapere bene a chi dare il voto…..ci sono infiltrati /animalisti ovunque……!!!!!!! Indirizzateci ……sara la fine della caccia sennò…!

    • Il 14.01.2018 18:03, Alberto ha scritto:

      Credo che sperare ancora nella politica sia utopistico. Scommetto che in questa campagna elettorale, non ci sarà nessun politico che spenderà una sola parola a favore della caccia e dei cacciatori. Nessuno rischierà di perdere i voti parlando in favore della Dea Diana e dei suoi seguaci. Vi dico io (ma non solo), come finirà questa tornata elettorale - finirà in un nulla di fatto, dall’esito delle elezioni, non ci sarà governabilità, e tornare alle urne, significherebbe spendere solo denari, e non cambiare nulla, ed allora il Presidente della Repubblica chiamerà un “re travicello” a formare il Governo e si andrà avanti come nella passata legislatura. Io, ho già deciso quello che farò. Non vedo l’ ora che arrivi il tempo per andare a votare, per il grande piacere di non andarci. Credo ancora nella politica, ma non credo più in questi politici. Come cacciatore mi domando : cosa possiamo aspettarci da questi politici che hanno rovinato l’ Italia e per citare una sola cosa, va detto non sono nemmeno riusciti a fare una buona legge elettorale? Auguri all’ Italia ed a tutti quelli che andando a votare, penseranno di poter sperare in un futuro migliore.
      Alberto.

      • Il 18.01.2018 23:59, M.olina ha scritto:

        Caro Alberto, non possiamo permetterci il lusso di non andare a votare. Se non gettiamo i nostri voti nella mischia lasciamo solo spazio ad altri ( che ne hanno già tanto ! ) . vogliono i nostri voti ? Che ci garantiscano normative europee… Reali e non virtuali…anche se ti capisco e rispetto la tua libertà, penso che proprio non possiamo non andare a votare…altrimenti ci asfalteranno del tutto. Sperando che il Coordinamento ci aiuti ad individuare candidati a noi vicini. Ciao

        • Il 22.01.2018 16:29, Alberto ha scritto:

          Caro M.olina, il mio non è un invito a seguirmi, ci mancherebbe altro. In tutta la mia vita (ho 75 anni), non ho mai mancato un appuntamento elettorale, ed ho sempre invitato famigliari ed amici a non disertare le urne. Sostenevo (….e sostengo), che l’unica arma che ha l’elettore per sperare di cambiare le cose, è quella del voto. La politica mi ha sempre appassionato, ed ho sempre ascoltato dibattiti e comizi (di tutti). So perfettamente che senza politica un paese non può andare avanti, ma io, sono talmente nauseato da tutto quello che sento e vedo, tanto da essere certo che se mi mettessi una scheda elettorale sotto agli occhi, mi verrebbero conati di vomito. A questi Signori politici (che si ricordano degli elettori soltanto quando hanno bisogno di essere eletti o rieletti), voglio dire questa cosa che spesso un mio carissimo amico usava dire in determinate situazioni. La riporto cosi, in forma dialettale come usciva dalla sua bocca ” lu porcu è lu tuu e lu poi scannà anche dalla parte del culo”. Scusate, spero che non mi accusiate di volgarità. Tranquilli, tanto in politica tutto verrà aggiustato, ci sarà sempre il Napoletano di turno.
          Ciao Alberto.

    • Il 12.01.2018 23:31, Alberto ha scritto:

      VOTATA DALLA COMMISSIONE CACCIA UNA NORMA PALESEMENTE INCOSTITUZIONALE.
      ANCORA UNA VOLTA VIOLATI I DIRITTI DEI CACCIATORI.

      Mercoledì 10 Gennaio la Commissione Caccia del Consiglio regionale ha approvato, con il mio voto contrario e con quello favorevole di tutto il centrosinistra, il Disegno di Legge della Giunta regionale sull’attività venatoria che adesso passerà all’esame del Consiglio regionale.

      In molte precedenti occasioni vi ho informato sulle posizioni anticaccia di questa amministrazione, ma oggi credo che si sia superato ogni limite.

      Il provvedimento presenta un’evidente anomalia visto che un recente pronunciamento del TAR ha addirittura avanzato l’ipotesi di incostituzionalità per quanto riguarda l’introduzione di nuovi divieti delle specie cacciabili rinviando il tutto con una ordinanza ben dettagliata all’esame della Corte Costituzionale.

      Ma non solo.

      Sono gli stessi Uffici regionali che segnalano la possibilità dell’impugnativa della legge, qualora approvata cosi come uscita dalla commissione, perché alcune disposizioni in essa contenute possono essere ritenute lesive della potestà legislativa esclusiva dello stato.

      Vi allego una parte del parere degli Uffici legislativi del Consiglio regionale che riprendono le parti più importanti delle sentenze del TAR.

      Vi prego di leggerle con attenzione.

      SPECIE CACCIABILI E POTESTA’ LEGISLATIVA REGIONALE

      Il T.A.R. Piemonte, Sez. II si è recentemente pronunciato con sentenza (non definitiva), 20 novembre 2017, n. 1235 nell’ambito del procedimento che ha visto contrapporsi la Federazione Italiana della Caccia - Federazione della Caccia Regione Piemonte ed altri alla Regione Piemonte ed altri.

      Con la sentenza sopra riportata, si prevede, per quanto di interesse specifico, che il Collegio solleverà con separata ordinanza la questione di legittimità costituzionale delle norme di legge regionale che hanno stabilito il divieto assoluto di caccia per alcune specie controverse. Nello specifico, solleverà la questione in merito a:

      illegittimità dell’art. 39 della legge regionale n. 26 del 2015: che prevede il divieto assoluto per le specie pernice bianca, allodola e lepre variabile discenderebbe da una norma di legge incostituzionale, in relazione all’art. 117, secondo comma – lett. s), Cost.;

      violazione dell’art. 18 della legge n. 157 del 1992, violazione dell’art. 40 della legge regionale n. 5 del 2012 ed eccesso di potere per difetto d’istruttoria: la Regione avrebbe illegittimamente omesso di inserire, nell’elenco delle specie cacciabili, il fischione, la canapiglia, il mestolone, il codone, la marzaiola, la folaga, il porciglione, il frullino, la pavoncella, la moretta e il combattente.

      illegittimità dell’art. 1 della legge regionale n. 27 del 2016: il divieto assoluto per le specie fischione, canapiglia, mestolone, codone, marzaiola, folaga, porciglione, frullino, pavoncella, moretta, moriglione, combattente e merlo discenderebbe da una norma di legge incostituzionale, in relazione all’art. 117, secondo comma – lett. s), Cost., la quale inciderebbe retroattivamente su materia già oggetto di una pronuncia cautelare di questo Tribunale.

      Si evidenzia che le disposizioni di cui al comma 5 dell’articolo 2 del disegno di legge, inserito con l’emendamento n. 3, potrebbero essere impugnate perché ritenute lesive della potestà legislativa esclusiva dello Stato.

      Dunque l’arroganza di questa giunta non si ferma neanche di fronte all’evidenza dei fatti.

      Siamo quindi di fronte ad un ennesimo pasticcio della maggioranza di centrosinistra che con una legge disorganica che nulla ha a che vedere con la caccia, se non prevederne inique limitazioni, sottolinea la propria vocazione anticaccia.

      Staremo a vedere allorché il dibattito sarà trasferito in aula per l’approvazione: mi batterò affinché la nostra passione non venga ancora una volta mortificata.

      Vi allego il Disegno di Legge approvato.

      Grazie

      Gian Luca Vignale

      (Obbligatorio)
      (Obbligatoria, non verrà pubblicata)
      Utenti online
      » Articoli: 2,250 - Pagine: 180 - Commenti: 5,078 - Commentatori: 970 «
      ♠ © 2013 A.N.L.C.   Tema ANLC® (4.0) di Kiele™ ♥