Meteo

Nota del Presidente

5 Ottobre 2017 (13:34) in Dal Presidente | Stampa Stampa

L’amministratore del sito ha giustamente rimosso il commento di un animalista, pubblicato ieri, perché di contenuto offensivo e intollerabile.
Vorrei semplicemente far notare al “coraggioso” anticaccia che il nostro, a differenza di tanti siti anticaccia, è un sito libero, tanto che anche gli imbecilli come lui possono lasciare commenti offensivi e imbecilli.
Ed è il sito di un’Associazione nazionale riconosciuta, formata da quasi centomila cittadini italiani, uomini e donne: operai, pensionati, medici, avvocati, ingegneri, artisti, veterinari, studenti, sportivi, donne di casa. E anche disoccupati, purtroppo.
Ma oltre la sana e naturale– e sottolineo sana e naturale – passione per la caccia ci sono altre cose che accomunano i nostri soci: sono tutte persone “libere”, oneste, dalla fedina penale immacolata, non dedite all’uso di droghe o alcolici, in buona salute psico-fisica e con una vita sociale assolutamente esemplare.
Siccome nessuno ha obbligato il commentatore a visitare il nostro sito, lo preghiamo di evitarsi e di evitarci il fastidio di fare ulteriori incontri, ricordandogli che se c’è in giro un demente, questo, forse, è proprio lui.
Però, se è davvero in buona fede, lo sconosciuto “Riccardo” ci dica chi è e così, magari ci prendiamo un buon caffè insieme e facciamo due chiacchiere per conoscerci meglio.

Il presidente
Paolo Sparvoli

3 commenti

  • Il 05.10.2017 14:13, Cacciatore a vita ha scritto:

    Questi soggetti, sono molto simili ai cani sciolti che in giro per il mondo vanno ad immolarsi nel nome e per conto di una fede che secondo loro li renderebbe “immortali”. É il segno dei tempi, l’insofferenza che si nutre quotidianamente verso un mostro virtuale e che di certo si nasconde nel profondo di queste anime, fa si che per sentirsi più “leggeri” si cerca qualcuno o qualcosa per dare un senso alla propria pochezza esistenziale. Difficile per noi “combattere” contro questi rifiuti umani… è un continuo crescendo, legato alle tanti disagi sociali di una politica incapace di amministrare il paese…e noi, che di certo ne siamo la parte più sana…viene riservata la parte di chi deve “espiare le pene”.

    • Il 05.10.2017 16:23, Franchetto ha scritto:

      Commento davvero delizioso.

      • Il 06.10.2017 19:14, M.olina ha scritto:

        Piemonte. Non è facile vista la rarità delle informazioni, capire esattamente cosa è successo in questa Regione. Per sommi capi, che raccogliamo su vari siti, sembra che il TAR Piemonte abbia rinviato il ricorso venatorio alla Corte Costituzionale…..il quesito sarebbe , per quel che ho capito, se in Piemonte debba essere applicata la normativa nazionale sulla caccia (Lex 157) o meno….Ma il Piemonte non è ancora in Italia ?

        (Obbligatorio)
        (Obbligatoria, non verrà pubblicata)
        Utenti online
        » Articoli: 2,244 - Pagine: 180 - Commenti: 5,067 - Commentatori: 970 «
        ♠ © 2013 A.N.L.C.   Tema ANLC® (4.0) di Kiele™ ♥