PROPOSTA DI REFERENDUM ABROGATIVO

12 Febbraio 2021 (21:28) in Dal Presidente | Stampa Stampa

Amici cacciatori, in un periodo particolarmente drammatico per l’economia e ancor più per i problemi relativi alla salute pubblica dei cittadini, alcuni animalisti hanno deciso di richiedere un referendum abrogativo contro la caccia.
In verità le cose non stanno proprio così: nella richiesta pubblicata oggi sulla gazzetta ufficiale, gli stessi chiedono di abrogare la legge157/92, che come ben sappiamo è una norma che, in primis, tutela la fauna selvatica e, in seconda battuta, regolamenta l’esercizio venatorio con modalità che, per tempi e specie cacciabili, sono sicuramente fra le più severe e restrittive dell’intera UE.

Testo completo

Cabina di regia del mondo venatorio: incidenti 2020

1 Febbraio 2021 (18:57) in ANLC Informa, Ufficio Stampa | Stampa Stampa

CABINA DI REGIA MONDO VENATORIO: DIMINUISCONO INCIDENTI E VITTIME NEL 2020 MA L’ATTENZIONE DEVE RIMANERE ALTA

Roma, 1 febbraio 2021 -  Le associazioni venatorie riconosciute (Federcaccia, Enalcaccia, ANLC, Arcicaccia, ANUUMigratoristi, Italcaccia, EPS) e il CNCN – Comitato Nazionale caccia e Natura, riunite nella Cabina di Regia unitaria del mondo venatorio, confermano la necessità di proseguire con costante impegno l’attività di sensibilizzazione sui temi della sicurezza nella pratica della caccia, nonostante i risultati apparentemente incoraggianti emersi dalla ricerca annuale dell’Università degli Studi di Urbino sul trend degli incidenti conseguenti alla pratica venatoria.
 
Dallo studio svolto dall’Università di Urbino, infatti, i decessi sono passati da 18 nel 2017, a 15 sia nel 2018 che nel 2019, e a 12 nel 2020. Analogamente, anche il numero di feriti si è ridotto passando da 66 nel 2017, 62 nel 2018, 60 nel 2019, per poi scendere a 48 nel 2020.
 
Tuttavia, considerando che il numero di giornate di caccia autorizzate nel 2020 è stato inferiore rispetto agli anni precedenti a causa delle restrizioni legate al Covid-19, il confronto dei relativi dati pur significativo non deve far abbassare la guardia.
 
Il numero dei decessi e degli infortuni deve tendere a un “obiettivo zero” che le associazioni venatorie perseguono con determinazione.
 
Continueranno quindi con ancor maggior impegno le campagne informative di sensibilizzazione su larga scala al fine di mantenere alta nei praticanti la consapevolezza dell’importanza di comportamenti prudenti e informati da adottare non soltanto al momento dell’esercizio della pratica venatoria ma anche nelle fasi preparatorie, allo scopo garantire la massima tutela dell’incolumità propria e altrui e dell’ambiente in cui la medesima si svolge.
 
È un ulteriore esempio di come la caccia si sia saputa negli anni attualizzare, focalizzando concretamente l’attenzione su temi fondamentali come quelli della sostenibilità e della sicurezza, che rappresentano i presidi da rispettare per raggiungere al più presto l’”obiettivo zero” incidenti.
 
Link alla ricerca condotta dall’Università di Urbino: https://www.uniurb.it/comunicati/33039

Testo completo

Cabina di regia del mondo venatorio sui massimali assicurativi

1 Febbraio 2021 (18:55) in ANLC Informa, Ufficio Stampa | Stampa Stampa

LA CABINA DI REGIA DEL MONDO VENATORIO INTERVIENE SUL D.M. MIPAAF RELATIVO ALL’AUMENTO DEI MASSIMALI ASSICURATIVI
 
Roma – 28 gennaio 2021. Il mondo venatorio rappresentato dalle Associazioni Riconosciute (Federazione Italiana della Caccia, Associazione Nazionale Libera Caccia, Enalcaccia, Arcicaccia, ANUUMigratoristi, Italcaccia, Ente Produttori Selvaggina) e dal CNCN-Comitato Nazionale Caccia e Natura, ha preso atto del Decreto Ministeriale 23.12.2020 del Ministero delle Politiche Agricole, che ha stabilito un aumento dei massimali delle polizze assicurative per i danni derivanti dall’uso delle armi.
Innanzi tutto ci preme rassicurare tutti i cacciatori che possono continuare a praticare l’attività venatoria senza alcun problema.
Inoltre, dato che l’aumento dei massimali potrà produrre degli aumenti anche consistenti sui premi delle polizze sottoscritte, le singole Associazioni Venatorie Nazionali Riconosciute, in questi giorni, stanno interagendo con le proprie compagnie assicuratrici per trattare su costi, tempi e modalità di integrazioni delle polizze in essere.
La cabina di regia è inoltre attivamente impegnata per una azione in sede politica e di governo per evidenziare alle Istituzioni le incongruità e i gravi effetti determinati dalla citata norma e per proporre un tempestivo e adeguato emendamento tendente quantomeno al differimento temporale della sua entrata in vigore e alla elisione di ogni immediato effetto negativo.

Testo completo

Le offese del “Cavaliere” Flavio Insinna sono elogi

31 Dicembre 2020 (10:47) in Dal Presidente | Stampa Stampa

La lunga serie di commenti favorevoli alle sguaiate e arroganti esternazioni del conduttore Flavio Insinna, sono purtroppo la dimostrazione evidente che l’opinione pubblica non conosce né il significato né il valore sociale e ambientale della caccia moderna. E così hanno la meglio tutti quei luoghi comuni che sono diventati il cavallo di battaglia degli animalisti.
E l’astio anticaccia è così forte e del tutto immotivato, che il popolo della televisione serale, quella dei programmi scacciapensieri (che oltretutto sono registrati e quindi correggibili), è perfino disposto a dimenticare chi sia veramente quel gentiluomo raffinato del signor Insinna.

Testo completo

Campania - Lettera aperta al Presidente De Luca

22 Dicembre 2020 (22:48) in Dalle Regioni | Stampa Stampa

On.le Presidente De Luca, nell’attuale momento storico, ora più che mai, il cittadino richiede alla politica di agire con determinazione, ragionevolezza ed equità, evitando, soprattutto, di acuire odiose, quanto inopinate, discriminazioni. In tale ottica, nel tentativo, non sempre agevole, di contemperare la <insopprimibile> necessità di tutelare la salute pubblica, con quella di evitare l’aggravarsi della grave crisi economica che, atavicamente, attanaglia l’Italia intera, e la Campania in particolare, vanno visti i numerosi interventi legislativi susseguitisi negli ultimi mesi.

Testo completo

Natale 2020

17 Dicembre 2020 (18:16) in ANLC Informa, Ufficio Stampa | Stampa Stampa

Questo 2020 è stato un anno veramente difficile, che ha portato dolore e lutti a buona parte di noi. Da nove mesi il mondo è sotto scacco, vittima di una pandemia che ha cambiato profondamente le vite di tutti noi.
Per questo motivo, il Natale di quest’anno è certamente meno gioioso di quelli del passato. Molti di noi saranno costretti a stare lontano dai propri cari e questo non può che addolorarci tutti.
Nonostante tutto questo, la Libera Caccia, davvero con tutto il cuore, vuole augurare ad ognuno di voi di trascorrere un Natale per quanto possibile sereno, meno materiale e più spirituale.
Con la speranza che il 2021 possa restituire a tutti noi la libertà e la gioia di stare insieme.