Meteo

Elezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regia

8 Gennaio 2018 (19:12) in ANLC Informa, Ufficio Stampa | Stampa Stampa

Far riflettere la politica sul suo fallimento nelle questioni ambientali e suggerire nuove linee di azione, difendere la ricchezza culturale del mondo rurale e agricolo, tutelare il peso economico e industriale del settore venatorio, la sua cultura e il suo ruolo sociale, controbattere alle falsità del mondo animalista. Questi alcuni degli obbiettivi che si è dato il mondo della caccia per il futuro. Primo banco di prova le prossime votazioni.


 

Testo completo

Gen
8

Elezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regia

8 Gennaio 2018 (19:12) in ANLC Informa, Ufficio Stampa | Stampa Stampa

Far riflettere la politica sul suo fallimento nelle questioni ambientali e suggerire nuove linee di azione, difendere la ricchezza culturale del mondo rurale e agricolo, tutelare il peso economico e industriale del settore venatorio, la sua cultura e il suo ruolo sociale, controbattere alle falsità del mondo animalista. Questi alcuni degli obbiettivi che si è dato il mondo della caccia per il futuro. Primo banco di prova le prossime votazioni.


 

Testo completo

Dic
22

I cacciatori chiedono solo due piccoli regali

22 Dicembre 2017 (13:34) in Dal Presidente | Stampa Stampa

Visti gli ultimi avvenimenti sulla scena venatoria (e politica) italiana, per queste festività natalizie vorremmo solo due piccoli regali sotto l’albero.
Il primo, lo chiediamo a tutti gli amici dell’associazionismo venatorio che hanno stipulato un patto di ferro (?) con Legambiente, pensando che da questa specie di Santa Alleanza la caccia italiana avrebbe ricevuto concreti vantaggi.
Il regalo consisterebbe in un semplicissimo comunicato, di sole tre righe, in grado di raccontarci cosa ci potremmo aspettare dalla ex presidente di Legambiente, Rossella Muroni, una volta che fosse eletta nelle fila della Cosa Rossa di Pietro Grasso, Liberi e Uguali, insieme ai verdi di Bonelli, agli ecologisti ultraortodossi di Sel e, soprattutto, insieme a quel “signore” di Stefano Apuzzo che ha avuto il buon gusto di commentare così la morte di un suo avversario politico: "L’ex ministro dell’Ambiente Altero Matteoli? Un uomo di merda mort e bbuon! Un ignorante di rara fattura".
Il secondo regalo lo chiediamo, invece, proprio agli amici di Federcaccia e Arcicaccia che, sempre in tre righe, ci dovrebbero spiegare che fine ha fatto la tanto sbandierata “vicinanza” del PD dopo che lo stesso ha pensato bene di ritirare i due emendamenti che modificavano l’art.12 e l’art. 19 della legge 157/92 in merito alla gestione faunistica. Una decisione che, manco a dirlo, è stata accolta con grande soddisfazione da tutto lo schieramento anticaccia.
Chiedere è lecito ma siccome a Babbo Natale non ci crediamo più da un pezzo, è certo che sotto l’albero non ci saranno i due pacchetti per noi.

Roma, 22 dicembre 2017
 

Il presidente
Paolo Sparvoli

Dic
21

Buon Natale 2017 e felice Anno nuovo!

21 Dicembre 2017 (20:58) in Dal Presidente | Stampa Stampa

Il Presidente Paolo Sparvoli, il Vice Presidente Vicario Sisto Dati, il Segretario Generale Massimo Ceccarelli, i Vice Presidenti Romeo Trotta e Bruno Santori, i Membri (Alberto Benatti e Luca Morelli), i Revisori dei Conti (Michele Basile, Giovanni Gallinaro e Matteo Carnevale), i Probiviri (Lando Loretoni e Carlo Cristini) e i Delegati tutti augurano di cuore ai Soci della Libera Caccia, a tutti i Cacciatori italiani e alle loro famiglie un Natale di pace e serenità ed un nuovo anno ricco di benessere e grandi opportunità.

Dic
20

Il mondo venatorio scrive alla politica

20 Dicembre 2017 (10:04) in ANLC Informa | Stampa Stampa

Dando seguito a quanto annunciato nel comunicato del 6 dicembre, le Associazioni venatorie riconosciute ANLC, ANUUMigratoristi, Arci Caccia, Enalcaccia, Federcaccia, Italcaccia e il CNCN si sono rivolte nei giorni scorsi ai leader dei principali partiti politici per tornare a lamentare i contenuti faziosi e diffamatori della trasmissione "Indovina chi viene dopo cena" andata in onda su Rai Tre il 4 dicembre.

Questo il testo della lettera inviata agli onorevoli Pietro Grasso, Giorgia Meloni, Angelino Alfano, Silvio Berlusconi, Matteo Renzi e Matteo Salvini:

Sottoponiamo alla Sua attenzione un grave episodio di disinformazione strumentalmente di parte, realizzata nella trasmissione televisiva "Indovina chi viene dopo cena" andata in onda su RAI 3 lunedì 4 dicembre in seconda serata.

La puntata in questione si è caratterizzata per una linea assolutamente e dichiaratamente contraria all’esercizio venatorio e ai suoi praticanti, ricca di inesattezze tecniche sfociate spesso in vere e proprie falsità, sostenute con argomentazioni prive di riscontri oggettivi e prive di qualsivoglia forma di contraddittorio. Una vera e propria criminalizzazione della caccia e dei cacciatori, denigratoria di una categoria di cittadini che esercitano una attività prevista e normata dalle leggi dello Stato e offensiva per una cultura millenaria.

In particolare, la trasmissione è quasi per intero dedicata alla descrizione di una serie di attività illecite e addirittura criminali, purtroppo ben note, che solo indirettamente possono essere associate all’attività venatoria, ma che invece, arbitrariamente ed irresponsabilmente, vengono esplicitamente presentate come un prodotto naturale della caccia, se non addirittura come un modo in cui essa viene esercitata. Il tutto condito con l’affermazione di gravi carenze normative, mentre sono a tutti ben noti i vincoli di varia natura che le regole nazionali e comunitarie pongono ai cacciatori.

Un approccio serio ai temi affrontati, quale è quello che si richiede ad un servizio pubblico, avrebbe quindi postulato una analisi più approfondita e documentata dei problemi e soprattutto la possibilità di una interlocuzione dei rappresentanti del mondo venatorio, tanto più che gli illeciti segnalati, proprio per le conseguenze negative sulla caccia, sono da tempo al centro dell’attenzione delle Associazioni venatorie che attraverso le loro guardie giurate e volontarie svolgono anche, sul territorio, una concreta azione per il loro contenimento e la loro repressione.

Il servizio pubblico d’informazione della RAI prevede un codice etico cui rispondono, o così dovrebbe essere, i comportamenti dei giornalisti professionisti che sono tenuti alla imparzialità e non dovrebbero permettersi una comunicazione faziosa e fondamentalista.

In rappresentanza delle Associazioni Venatorie nazionali riconosciute dalla legge riteniamo sia necessario e urgente un intervento dei gruppi parlamentari che, visionata la trasmissione, dovrebbero produrre una puntuale e argomentata interrogazione parlamentare alla Commissione Parlamentare di vigilanza affinché sia consentita la pari opportunità di comunicazione ai cittadini e alle associazioni che li rappresentano.

Auspichiamo di poter essere messi in grado di far conoscere anche la nostra visione sui fatti riportati e che le istituzioni assicurino in futuro che questi fatti non si ripetano.

Certi di un Suo interessamento a tutela della imparzialità di informazione e di pari opportunità di tutti i cittadini, La salutiamo cordialmente.

I presidenti delle Associazioni Venatorie riconosciute

- Associazione Nazionale Libera Caccia, Paolo Sparvoli
- ANUUMigratoristi, Marco Castellani
- ARCI Caccia, Sergio Sorrentino
- Enalcaccia Pesca e Tiro, Lamberto Cardia
- Federazione Italiana della Caccia, Gian Luca Dallâ Olio
- Italcaccia, Gianni Corsetti
e per il
- Comitato Nazionale Caccia e Natura, Nicola Perrotti

Dic
6

Piemonte - Ordinanza del TAR

6 Dicembre 2017 (10:33) in Dalle Regioni | Stampa Stampa

Il TAR per il Piemonte ha depositato l’ordinanza collegiale n. 1262/2017 che solleva la questione di legittimità costituzionale in ordine alla normativa regionale in materia di calendari venatori.

Lettera
Ordinanza del TAR

Dic
6

RAI TRE, la disinformazione dopo cena

6 Dicembre 2017 (10:08) in Dal Presidente, Ufficio Stampa | Stampa Stampa

COMUNICATO COMPLETO

Per facilitare chi volesse rivedere il video o inviare le proprie proteste, inseriamo anche qui in fondo gli indirizzi di riferimento.

Il link per poter rivedere la trasmissione è:
http://www.raiplay.it/social/video/2017/11/Indovina-chi-viene-dopo-cena-8d81442b-5ba7-4722-86ad-4064233263ab.html

Recapiti a cui inviare le proteste:
indovinachivieneacena@rai.it
s.giannini@rai.it
https://www.facebook.com/IndovinaChiVieneACenaRai3  (pagina Facebook)

Utenti online
» Articoli: 2,248 - Pagine: 180 - Commenti: 5,076 - Commentatori: 970 «
♠ © 2013 A.N.L.C.   Tema ANLC® (4.0) di Kiele™ ♥